Basilica S. Giuseppe

La Basilica S. Giuseppe è parte della Comunità Pastorale “San Giovanni Paolo II”, in unione alle altre parrocchie di Seregno, cioè S. Giovanni Bosco al Ceredo, S. Valeria, S. Ambrogio, S. Carlo e Beata Vergine Addolorata al Lazzaretto.

La Comunità Pastorale si è avviata ufficialmente con la nomina del Responsabile e dei Vicari avvenuta il 9 settembre 2014 a Milano e con la S. Messa  presieduta in Basilica il 14 settembre 2014 dall’Arcivescovo card. Angelo Scola e concelebrata dai Sacerdoti della Diaconìa e della Città.

Il primo Consiglio Pastorale unitario è stato eletto domenica 19 aprile 2015 ed è formato da 41 membri – laici, sacerdoti, religiosi/e – in rappresentanza delle sei parrocchie. Il suo ruolo viene così spiegato nella pubblicazione “La Comunità Pastorale” curata dalla Commissione Arcivescovile per la Pastorale di Insieme e le nuove figure di ministerialità: “Il Consiglio Pastorale è costituito in modo da essere adeguatamente rappresentativo delle parrocchie unite nella Comunità Pastorale. E’ presieduto dal sacerdote responsabile della Comunità Pastorale. Ha il compito di elaborare il progetto pastorale della Comunità Pastorale, di seguirne e verificarne l’attuazione in riferimento alle scelte qualificanti, di compiere le scelte che qualificano la vita della Comunità Pastorale, di definire il calendario annuale della vita pastorale, di compiere le opportune verifiche. Nelle singole parrocchie – continua la pubblicazione – può essere opportuno, a seconda dei casi, che ci sia una Commissione pastorale che si prenda cura degli aspetti pastorali e organizzativi riguardanti specificamente la singola parrocchia”.

La Diaconìa della Comunità pastorale “San Giovanni Paolo II” è composta dal responsabile mons. Bruno Molinari e dai vicari don Giuseppe Colombo, don Sergio Dell’Orto, don Renato Bettinelli, don Sergio Loforese, don Mauro Mascheroni, don Gianmario Poretti, don Gabriele Villa, diacono Emiliano Drago, diacono Ruggero Radaelli, Annarosa Galimberti (Ausiliaria Diocesana). Come si legge sempre nel testo curato dalla Diocesi – “la diaconìa è parte del Consiglio Pastorale, opera all’interno delle linee elaborate e decise da parte del Consiglio Pastorale e assicura la conduzione pastorale “quotidiana” e continuativa della Comunità Pastorale, sempre con la responsabilità ultima del sacerdote responsabile”.

 

Lascia un commento